Le campagne 2015-2016 al pozzo sacro di Ballao confermano: bronzetti almeno dal Bronzo Finale.

Nel recente Poster dedicato ai nuovi scavi a Su Ballau, si è avuta la conferma del rialzo della datazione dei c.d. bronzetti ad almeno il Bronzo Finale, lasciando intendere che la datazione delle statuine in Bronzo, possa essere ancora più antica, ma che comunque non possa più essere rinchiusa nel recinto della Età del Ferro, come fin qui è stato proposto dalla letteratura più corrente.

Tale risultato è dovuto ai nuovi scavi intorno all’area del Pozzo Sacro, già oggetto di indagini nell’ormai lontano 2003. Per la verità le recenti scoperte di vasi interrati, sono state piuttosto deludenti. I recipienti ritrovati nascosti e databili per tipologia al Bronzo Recente, erano colmi di pietre e con pochi frammenti di bronzo nel fondo.

Più interessanti sono i repertti della Unita Stratigrafica 249:ballao 2016 n1

  • un frammento di lingotto di rame
  • vago di pasta vitrea
  • piedino di statuina in bronzo
  • spillone con capocchia a forma di volatile
  • corno di bronzetto

dall’ampliamento ad Ovest della USM 85, addossata al muro del pozzo:

ballao 2016

  • un frammento di piede di bronzetto con supporto
  • una spirale di bronzo

Quindi a conferma della precedente campagna di scavo del 2003, la Manunza conclude che:  “la produzione bronzistica in Sardegna avveniva già dal Bronzo Finale, se non prima, questo perchè in tutta l’area, non è stato trovato alcun reperto che ci riporti all’Età del Ferro”

Il pozzo Sacro di Ballao è storicamente  significativo per la sua somiglianza con il pozzo di Garlo in Bulgaria,  somiglianze forse dovute alla presenza di maestranze Nuragiche nell’Egeo, come dimostrato dall’utilizzo delle scale “rovesciate”:

“Nel pozzo bulgaro la copertura ad architravi digradanti si inserisce in un contesto che presenta, come detto, diverse affinità con i templi dell’acqua sardi (fig. 4:10), tuttavia è proprio questo elemento architettonico, sottolineato da D. Mitova-Džonova (1992 p. 589), che avvalora l’ipotesi della presenza di influenze, se non di maestranze, nuragiche nella penisola Balcanica. Difficilmente, infatti, si potrebbe attribuire ad un fenomeno di convergenza l’impiego di un elemento architettonico quale la scala rovescia, in associazione con l’aggetto murario delle pareti, in un edificio come quello di Ğarlo che testimonia, con l’ingresso a luce ogivale della camera di raccolta, la capacità dei costruttori di sfruttare altre tecniche architettoniche per raggiungere il medesimo scopo. L’impiego della scala rovescia nell’edificio bulgaro potrebbe, pertanto, essere dovuto ad una scelta consapevole dei costruttori.”
Selezione_801
Le recenti campagne di scavi confermano invece la tendenza al rialzo delle datazioni della produzione Bronzistica,  consentendo di colmare la grave lacuna sulla produzione di oggetti metallici nel Bronzo Recente, a suo tempo segnalata dalla Depalmas per il Bronzo Medio e Recente. E’ infatti assurda la situazione della Sardegna Nuragica così come rappresentata correntemente: ossia, di un Isola, capace di attirare la più vasta esportazione di Lingotti di bronzo (tipo Oxhide)  dal Mediterraneo Orientale, ma allo stesso tempo carente di manufatti in Bronzo tra i secoli XV e XI a.C., come se gli ingenti quantitativi di lingotti ciprioti, ma pure il rame sardo estratto in loco, fossero destinati esclusivamente alla tesaurizzazione, per poi essere utilizzati, ma soltanto nel Primo Ferro, in  una produzione repentina  di oggetti ornamentali, utensili, armi, recipienti.

Si può inoltre sottolineare, come il divario cronologico tra la produzione dei Bronzetti e la reltà storica degli Shardana, lamentata da Ignazio Didu, per una piena identificazione dei SRDN-Nuragici dell’età del ferro, con i Shardana, appare dunque, sia pur lentamente, appianarsi.

Selezione_802

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...